Alliance Dermatite
Melanoma
Alliance Dermatologia & Dermocosmesi
Dermabase.it

Trattamento per l’acne: gli antibiotici per os associati a faringite


Gli antibiotici per via orale per curare l'acne possono causare faringite, secondo un gruppo di ricercatori dell’University of Pennsylvania a Filadelfia ( Stati Uniti ); perché questo accada rimane poco chiaro.

Dopo aggiustamento, la faringite è risultata 4.34 volte più probabile tra gli studenti universitari che avevano assunto antibiotici per l'acne per os, rispetto a quelli che non avevano preso questi farmaci.

Sebbene la causa di questo fenomeno non sia nota e debba essere considerata in relazione ai rischi e benefici dell'utilizzo degli antibiotici per bocca nei pazienti con acne, essa non è dovuta a streptococco di gruppo A.

Anche precedenti studi retrospettivi e trasversali avevano legato gli antibiotici assunti oralmente per l'acne alla faringite; si è ipotizzato che ciò avvenga perché gli antibiotici uccidono i batteri benefici che inibiscono la crescita dei batteri dannosi.

Ad esempio, uno studio ha dimostrato che persone che assumono antibiotici orali per l'acne hanno una maggiore prevalenza di colonizzazione da parte dello streptococco del gruppo A, che rappresenta il 90% della faringite batterica. Tuttavia meno dell'1% degli studenti nello studio prospettico sono stati colonizzati con lo streptococco del gruppo A, e la colonizzazione non è risultata correlata a faringite.

Si è rilevato che la maggior parte delle infezioni delle alte vie respiratorie e il 90% dei casi di faringite non era causato da batteri, ma probabilmente da virus. Secondo uno studio trasversale condotto tra gli studenti dell'Università della Pennsylvania che avevano l'acne, i tassi di faringite nei 30 giorni precedenti sono stati pari a: 66.7% tra gli studenti che hanno riferito di aver preso un antibiotico orale per l’acne ( 10 su 15 ); 36.2% tra quelli con acne che non avevano preso antibiotici per via orale ( 47 su 130 ); 28.9% tra coloro che non avevano sofferto di acne e pertanto non avevano assunto antibiotici per via orale ( 35 su 121 ).

L'assunzione per os di un antibiotico per l'acne è risultata associata a faringite auto-riferita in eccesso di 3.53 volte ( valore non-aggiustato ), e a un odds ratio ( OR ) di 4.93 dopo aggiustamento per altri fattori.

I ricercatori hanno poi preso in esame in modo più rigoroso il collegamento tra uso di antibiotici orali e insorgenza di faringite in 579 studenti ( 61% con acne ), che sono stati seguiti in modo prospettico nel corso di un anno scolastico.
In questo gruppo, il 6.2% degli studenti ( n=36 ) aveva assunto antibiotici per via orale per l'acne; un altro 16.5% ( n=96 ) aveva fatto impiego di antibiotici per uso topico per l'acne.

Il tasso di faringite che ha richiesto visita medica è stato pari all’11.3% tra quelli trattati con antibiotici per via orale contro il 3.3% tra quelli non-trattati con antibiotici per via orale, con una differenza significativa di 4.34 volte secondo un modello misto di regressione logistica, traducendosi in un stima del rischio relativo di 3.91.

Gli antibiotici topici per l'acne sono apparsi non avere alcun impatto sulla faringite ( OR=0.63 ).

L'ipotesi che gli antibiotici orali per l'acne potessero modificare la popolazione microbica non ha trovato riscontro. ( Xagena2011 )

Fonte: Archives of Dermatology, 2011



Farma2011 Dermo2011 Inf2011


Indietro