Dermabase.it
Melanome
Melanome 2018
OncoDermatologia

Terapia con Omalizumab per pemfigoide bolloso


Il pemfigoide bolloso risponde a una varietà di farmaci immunosoppressori, che generalmente controllano, ma non curano, la malattia.
Omalizumab ( Xolair ), approvato dalla FDA ( Food and Drug Administration ) per l'asma, sopprime selettivamente l'attività delle IgE, immunoglobuline importanti nella patogenesi del pemfigoide bolloso.

Si è voluto determinare se Omalizumab sistemico possa avere un effetto terapeutico nei pazienti con pemfigoide bolloso.

In uno studio in aperto non-controllato, 6 pazienti con pemfigoide bolloso sono stati trattati con Omalizumab e la loro malattia è stata seguita per un massimo di 42 mesi.

Seppur in modo variabile, 5 dei 6 pazienti con pemfigoide bolloso hanno ricevuto un beneficio terapeutico da Omalizumab sistemico ( il sesto ha terminato il trattamento a causa di malattie intercorrenti ) con un minor uso di altri immunosoppressori, l'inibizione di nuove bolle, meno prurito e una diminuzione drastica della conta degli eosinofili.

Nessuno dei pazienti ha presentato effetti collaterali indesiderati da Omalizumab.

In conclusione, Omalizumab neutralizza l'attività delle IgE nei pazienti con pemfigoide bolloso e migliora il controllo della attività di malattia. ( Xagena2014 )

Yu K et al, J Am Acad Dermatol 2014;71:468-474

Dermo2014 Farma2014


Indietro