Dermabase.it
OncoDermatologia
Melanome 2018
Melanome

Sopravvivenza nei pazienti con dermatofibrosarcoma protuberans primario


I predittori di mortalità, secondo intervento chirurgico e radioterapia postoperatoria per il trattamento del dermatofibrosarcoma protuberans ( DFSP ) non sono stati ben descritti.
Si è cercato di determinare l'impatto dei dati demografici dei pazienti, le caratteristiche del tumore e il sito e la modalità di trattamento sulla sopravvivenza dopo dermatofibrosarcoma protuberans primario.

Un'analisi retrospettiva dei dati del National Cancer Database è stata eseguita per i pazienti con diagnosi di dermatofibrosarcoma protuberans nel periodo 2003-2012.
Sono stati identificati in totale 5.249 casi. Di questi, il 3.1% dei pazienti è deceduto durante una media di 51.4 mesi di follow-up.

Dopo la correzione per fattori rilevanti, mancanza di assicurazione sanitaria, assicurazione Medicaid e Medicare, istologia anaplastica e margini postoperatori positivi, tutti hanno predetto la mortalità, mentre il trattamento in un Integrated Network Cancer Program ha predetto la sopravvivenza ( P minore di 0.05 ).

Le maggiori probabilità di radioterapia postoperatoria sono state direttamente associate con ampie dimensioni del tumore, istologia anaplastica e scarsamente differenziata, e margini postoperatori positivi e inversamente associate al trattamento in strutture ad alto volume e tumori non-testa-collo.

I più alti tassi di secondo intervento chirurgico sono stati associati all'etnia ispanica e tassi più bassi sono stati associati al sesso femminile.

I dati di sopravvivenza non erano specifici per il cancro.

In conclusione, una migliore comprensione dei fattori che influenzano i risultati di sopravvivenza potrebbe aiutare a migliorare la gestione del dermatofibrosarcoma protuberans e delineare altre potenziali cause di aumento della morbilità e della mortalità. ( Xagena2018 )

Trofymenko O et al, J Am Acad Dermatol 2018; 78: 1125-1134

Dermo2018 Onco2018



Indietro