Alliance Cicatrici
Alliance Dermatite
Melanoma
Dermabase.it

Orticaria cronica idiopatica recalcitrante: efficacia del trattamento con Sulfasalazina


Gli antistaminici rappresentano il trattamento standard per l’orticaria cronica idiopatica.

Nei pazienti in cui l’orticaria non è responsiva agli antistaminici, le opzioni di trattamento sono limitate.

Diversi case report hanno mostrato il successo della terapia con Sulfasalazina ( Salazopyrin ).

Ricercatori del Johns Hopkins Medical Institution di Baltimora, negli Stati Uniti, hanno presentato una serie di casi in cui è stata impiegata la Sulfasalazina nell’orticaria cronica idiopatica non responsiva al trattamento con antistaminici.

Durante il periodo 2002-2005, 19 pazienti con orticaria cronica idiopatica non responder ai farmaci antistaminici sono stati trattati con Sulfasalazina.
Il 74% ha riportato miglioramenti minimi senza tuttavia presentare sollievo sintomatologico.
Il 5% ha riportato peggioramento dei sintomi.

Dei 13 pazienti che avevano richiesto gli steroidi sistemici per controllare l’orticaria, tutti sono stati in grado di ridurre o interrompere l’uso degli steroidi durante la terapia con Sulfasalazina.

Il 37% dei pazienti ha manifestato reazioni avverse ( nausea, cefalea, leucopenia lieve o transitoria e transaminite ), ritenute essere associate all’uso della Sulfasalazina.

Nessun paziente ha discontinuato il farmaco.

Secondo gli Autori, la Sulfasalazina può rappresentare un’opzione di trattamento sicura ed efficace nei pazienti con orticaria cronica idiomatica, che non hanno risposto in modo adeguato al trattamento con antistaminici. ( Xagena2006 )

McGirt LY et al, Arch Dermatol 2006; 142: 1337-1342


Dermo2006 Farma2006


Indietro