Alliance Cicatrici
Alliance Dermatite
Melanoma
Dermabase.it

Miglioramento della sopravvivenza con Ipilimumab nei pazienti con melanoma metastatico


Il miglioramento della sopravvivenza generale nei pazienti con melanoma metastatico è stato finora un obiettivo irrangiungibile.

In uno studio di fase 3, i ricercatori del Dana-Farber Cancer Institute di Boston ( Stati Uniti ) hanno confrontato Ipilimumab ( Yervoy ), che blocca l’antigene 4 associato ai linfociti T citotossici per potenziare la risposta antitumorale delle cellule T, con o senza un vaccino con glicoproteina 100 ( gp100 ) con il solo vaccino gp100 in pazienti con melanoma metastatico precedentemente trattati.

In totale, 676 pazienti HLA-A*0201-positivi con melanoma di stadio III o IV non resecabile, nei quali la malattia è progredita nel corso della terapia per tumore metastatico, sono stati assegnati in maniera casuale e in rapporto 3:1:1 a ricevere Ipilimumab più vaccino gp100 ( 403 pazienti ), Ipilimumab da solo ( 137 pazienti ) o vaccino gp100 da solo ( 136 pazienti ).

Ipilimumab, alla dose di 3 mg per chilogrammo di peso corporeo, è stato somministrato con o senza vaccino gp100 ogni 3 settimane fino a un massimo di 4 trattamenti ( induzione ).

I pazienti idonei per l’arruolamento hanno ricevuto terapia di induzione e l’endpoint primario era la sopravvivenza generale.

La sopravvivenza generale mediana è stata di 10 mesi tra i pazienti trattati con Ipilimumab più gp100, rispetto a 6.4 mesi dei pazienti trattati con vaccino gp100 da solo ( hazard ratio per mortalità, 0.68; P minore di 0.001 ).

La sopravvivenza generale mediana con il solo Ipilimumab è stata di 10.1 mesi ( hazard ratio per la morte nel confronto con vaccino gp100 da solo, 0.66; P=0.003 ).

Non è stata osservata differenza nella sopravvivenza generale tra i gruppi Ipilimumab ( hazard ratio con ipilimumab più vaccino gp100, 1.04; P=0.76 ).

Gli eventi avversi di grado 3 o 4 correlati alla risposta immunitaria si sono manifestati nel 10-15% dei pazienti trattati con Ipilimumab e nel 3% di quelli trattati con vaccino gp100 da solo.

Si sono verificati 14 decessi legati al farmaco in studio ( 2.1% ) e 7 sono risultati associati agli eventi avversi legati alla risposta immunitaria.

In conclusione, Ipilimumab, con o senza un vaccino peptidico gp100, rispetto a vaccino gp100 da solo, ha migliorato la sopravvivenza generale in pazienti con melanoma metastatico precedentemente trattati.
Gli eventi avversi possono risultare gravi, prolungati o entrambi, ma nella maggior parte dei casi sono reversibili con il trattamento appropriato. ( Xagena2010 )

Hodi FS et al, N Engl J Med 2010; 363: 711-723


Farma2010 Dermo2010



Indietro