Alliance Cicatrici
Alliance Dermatite
Melanoma
Dermabase.it

Efficacia e sicurezza dell’anticorpo monoclonale anti-IL-22 Fezakinumab negli adulti con dermatite atopica da moderata a grave controllata in modo inadeguato dai trattamenti convenzionali


L'interleuchina 22 ( IL-22 ) promuove l'iperplasia epidermica e inibisce la funzione della barriera cutanea.
È stato valutato il blocco dell'interleuchina 22 negli adulti con dermatite atopica da moderata a grave.

È stato condotto uno studio randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo con una monoterapia per via endovenosa di Fezakinumab ogni 2 settimane per 10 settimane, con valutazioni di follow-up fino a 20 settimane.

Il cambiamento nel punteggio SCORAD ( SCOring AD ) dal basale a 12 settimane è servito come endpoint primario.

A 12 settimane, la diminuzione media di SCORAD per l'intera popolazione dello studio è stata di 13.8 nel braccio Fezakinumab e di 8.0 nel braccio placebo ( P=0.134 ).
Nel sottogruppo di pazienti con dermatite atopica grave ( con uno SCORAD di base maggiore o uguale a 50 ), il calo di SCORAD è risultato significativamente più forte nei pazienti trattati col farmaco rispetto ai pazienti trattati con placebo a 12 settimane ( 21.6 vs 9.6, P=0.09 ) e 20 settimane ( 27.4 vs 11.5, P=0.010 ).

A 12 settimane, i miglioramenti nel coinvolgimento della superficie corporea nell'intera popolazione sono stati significativamente più marcati nei pazienti trattati col farmaco rispetto ai pazienti trattati con placebo ( 12.4% vs 6.2%, P=0.009 ), e nel sottoinsieme di dermatite atopica grave il declino alla scala IGA ( Investigator Global Assessment ) era significativamente maggiore nei pazienti trattati col farmaco rispetto a quelli trattati con placebo ( 0.7 vs 0.3, P=0.034 ).

Tutti i punteggi hanno mostrato miglioramenti progressivi dopo l'ultima somministrazione ( 10 settimane ) fino alla fine dello studio ( 20 settimane ).

Le infezioni del tratto respiratorio superiore erano eventi avversi comuni.

Le limitate dimensioni del campione e la mancanza di valutazione alla scala EASI ( Eczema Area e Severity Index ) e a una scala di valutazione numerica del prurito hanno rappresentato fattori limitanti.
La significatività è stata principalmente ottenuta nella forma grave di dermatite atopica.

In conclusione, Fezakinumab è risultato ben tollerato, con miglioramenti clinici sostenuti dopo l'ultima dose di farmaco. ( Xagena2018 )

Guttman-Yassky E et al, J Am Acad Dermatol 2018; 78: 872-881.e6

Dermo2018 Farma2018


Indietro