Dermabase.it
XagenaNewsletter
Melanome 2018
OncoDermatologia

Efficacia comparativa di curettage ad aspirazione e iniezioni di Onabotulinumtoxina per il trattamento di iperidrosi ascellare primaria focale


Le iniezioni di Tossina botulinica e il curettage ad aspirazione hanno mostrato, separatamente, di essere efficaci nel trattamento della iperidrosi ascellare, ma non sono stati confrontati negli stessi pazienti.

Uno studio ha messo a confronto l'efficacia del curettage ad aspirazione rispetto alla neurotossina per il trattamento della iperidrosi ascellare, randomizzando 20 pazienti a ricevere iniezioni di tossina in un’ascella e a subire curettage ad aspirazione nell’ascella controlaterale.

L'esito primario era la riduzione del tasso di sudore misurato mediante gravimetria e la misura secondaria era la qualità di vita misurata con un questionario per i pazienti.

A 3 mesi dal trattamento, le iniezioni di tossina hanno diminuito la produzione basale di sudore a riposo del 72.1%, rispetto al 60.4% ( P=0.29 ) per il curettage ad aspirazione, e la produzione basale di sudore indotta da esercizio fisico del 73.8% contro il 58.8% ( P=0.10 ).

Quando i pazienti sono stati stratificati in base alla sudorazione leggera o intensa è stata rilevata una differenza tra i soggetti con sudorazione intensa, con la produzione di sudore da sforzo più bassa di 10.48 mg/min o del 34.3% ( P=0.0025 ) nelle zone trattate con la Tossina botulinica.

Rispetto al curettage ad aspirazione, la Tossina botulinica ha portato anche a maggiori miglioramenti nella qualità di vita di 0.80 punti ( P=0.0002 ) e di 0.90 punti ( P=0.0017 ) a 3 e 6 mesi dopo il trattamento, rispettivamente, misurati con il questionario per i pazienti.

Il periodo di follow-up è stato limitato a 6 mesi.

In conclusione, secondo misurazioni oggettive 3 mesi dopo il trattamento, le iniezioni di neurotossina sono risultate nominalmente più efficaci del curettage ad aspirazione in tutti i casi e nettamente più efficaci nei pazienti con sudorazione intensa.
I pazienti hanno mostrato una preferenza, molto significativa, per le iniezioni di neurotossina a 3 mesi e questo dato si è mantenuto costante a 6 mesi. ( Xagena2013 )

Ibrahim O et al, J Am Acad Dermatol 2013; 69: 1: 88-95

Dermo2013 Farma2013


Indietro