Alliance Cicatrici
Alliance Dermatite
Melanoma
Dermabase.it

Benefici di sopravvivenza di lungo periodo con Ipilimumab nei pazienti con melanoma metastatico, localmente avanzato o non-resecabile


I risultati di una analisi aggregata di dati provenienti da 12 studi ha dimostrato un vantaggio di sopravvivenza a lungo termine che si estende per almeno 10 anni per i pazienti con melanoma avanzato, trattati con Ipilimumab ( Yervoy ).

Questo studio, che comprendeva 2 studi di fase III, 8 studi di fase II e 2 studi retrospettivi, rappresenta, ad oggi, la più grande analisi di sopravvivenza globale per i pazienti con melanoma avanzato non-resecabile o metastatico trattati con Ipilimumab.
L'analisi ha incluso sia i pazienti che erano già stati trattati in precedenza ( n=1.257 ) sia quelli mai trattati ( n=604 ).

Tra i 1.861 pazienti trattati con Ipilimumab, la mediana di sopravvivenza globale è stata di 11.4 mesi. I ricercatori hanno osservato un plateau nella sopravvivenza globale a 3 anni che si estendeva fino al 10° anno, senza dipendere dalla linea di terapia, dalla dose di Ipilimumab, o dalla terapia di mantenimento.

I tassi di sopravvivenza a 3 anni sono stati pari a 22%, in tutta la popolazione studiata; 26% per i pazienti naïve al trattamento, e 20% per i pazienti trattati in precedenza.

In ciascuno degli studi, che hanno fatto parte della analisi, i pazienti hanno ricevuto Ipilimumab a diversi dosaggi, con la maggior parte dei pazienti che ha ricevuto 3 mg/kg ( n=965 ) oppure 10 mg/kg ( n=706 ) ogni 3 o 4 settimane.
La maggior parte degli studi ha previsto la possibilità per i pazienti idonei di essere ri-trattati con Ipilimumab o di essere mantenuti in terapia con Ipilimumab.

I dati di sicurezza non sono stati inclusi nell'analisi. ( Xagena2013 )

Fonte: European Cancer Congress, 2013

Onco2013 Dermo2013 Farma2013


Indietro