Alleanza Mediterranea Oncologica in Rete
OncoDermatologia
Melanome 2018
European dermatology congress

Esiti di carcinoma cutaneo a cellule squamose primario con invasione perineurale


Sono stati identificati i fattori associati a esiti negativi nel carcinoma a cellule squamose con invasività perineurale.

Uno studio svolto presso due ospedali universitari di Boston, Massachusetts ( Stati Uniti ), ha coinvolto adulti con carcinoma cutaneo a cellule squamose perineurale, diagnosticato nel periodo 1998-2008.

Le principali misure di esito erano gli hazard ratio ( HR ) per recidiva locale, metastasi linfonodali, morte per malattia e mortalità generale, aggiustati per fattori prognostici noti.

Sono stati inclusi in totale 114 casi; tutti tranne 2 coinvolgevano nervi senza nome.

Si è verificata solo una singola recidiva locale nei casi senza fattori di rischio diversi dall’invasione tumorale dei nervi.

I tumori con invasione di nervi grandi ( calibro maggiore o uguale a 0.1 mm ) hanno presentato, significativamente, più probabilità di avere altri fattori di rischio, tra cui diametro di 2 cm o superiore ( P minore di 0.001 ), invasione oltre il grasso sottocutaneo ( P minore di 0.003 ), coinvolgimento nervoso multiplo ( P minore di 0.001 ), crescita infiltrativa ( P=0.01 ) o invasione linfovascolare ( P=0.01 ).

All'analisi univariata, l’invasione dei grandi nervi è stata associata ad aumento del rischio di metastasi linfonodali ( HR=5.6) e di morte correlata alla malattia ( HR=4.5 ).

All'analisi multivariata, un diametro del tumore di 2 cm o maggiore ha predetto la recidiva locale ( HR=4.8 ); più di un fattore di rischio ha predetto metastasi linfonodali ( 2 fattori: HR=4.1 ); l’invasione linfovascolare ha predetto la morte dovuta alla malattia ( HR=15.3 ) e la mortalità generale ( HR=1.1 ).

L’invasività oltre il grasso sottocutaneo ha predetto anche la mortalità complessiva ( HR=2.1 ).

In conclusione, il carcinoma a cellule squamose che coinvolge piccoli nervi senza nome ( calibro minore di 0.1 mm ) può avere un basso rischio di esiti infausti, in assenza di altri fattori di rischio.
L’invasione di nervi di grande calibro è associata a un elevato rischio di metastasi linfonodali e morte, ma questo è dovuto in parte a molteplici altri fattori di rischio associati con l’invasione dei nervi di grosso calibro.
È necessario uno studio più ampio per stimare l'impatto prognostico specifico del calibro dei nervi. ( Xagena2013 )

Carter JB et al, JAMA Dermatol 2013; 149: 35-42

Dermo2013 Onco2013



Indietro