Dermabase.it
OncoDermatologia
Melanoma
Melanome 2018

Somministrazione intradermica della Tossina botulinica nel trattamento della disidrosi della mano


La Tossina botulinica è stata impiegata nel trattamento dell’iperidrosi focale.
Nel 40% dei pazienti con eczema della mano con disidrosi, l’iperidrosi rappresenta anche un fattore aggravante. L’obiettivo dello studio è stato quello di valutare l’effetto delle iniezioni intradermiche della Tossina botulinica ( Btx A ) nei pazienti con dermatite vescicolare della mano. A 10 pazienti è stato eseguito il trattamento su una sola mano, tenendo l’altra come controllo. Sono state iniettate in media 162 unità di Botox.Dopo 5-6 settimane dall’iniezione, 7 dei 10 pazienti hanno giudicato l’effetto della Tossina botulinica come buono o molto buono.
Nella mano trattata si è avuta una riduzione del prurito ( -39% alla scala VAS ) contro un aumento del 52% nella mano non sottoposta a trattamento. Secondo i Ricercatori dell’Università di Uppsala in Svezia, la Tossina botulinica può essere considerata un trattamento alternativo nei pazienti che presentano un eczema di tipo vescicolare alla mano resistente alla terapia, specialmente con iperidrosi o con peggioramento durante l’estate. ( Xagena2002 )

Swartling C et al, J Am Acad Dermatol 2002; 47: 667-671


Indietro