Alleanza Mediterranea Oncologica in Rete
European dermatology congress
OncoDermatologia
Melanome

Incidenza e fattori di rischio per il tumore cutaneo nei destinatari di trapianto di organo


Il cancro della pelle è il tumore maligno più comune che si verifica dopo il trapianto d'organo.
Anche se ricerche precedenti hanno riportato un aumento del rischio di cancro della cute nei pazienti trapiantati con organo solido, nessuno studio ha stimato l'incidenza sulla popolazione post-trapianto negli Stati Uniti.

È stata determinata l'incidenza e sono stati valutati i fattori di rischio per il cancro della pelle dopo il trapianto, tra cui carcinoma a cellule squamose ( SCC ), melanoma e carcinoma a cellule di Merkel ( MCC ) in una coorte di americani che avevano ricevuto un trapianto d'organo primario nel 2003 o nel 2008.

Lo studio multicentrico di coorte retrospettivo ha esaminato 10.649 riceventi adulti di un trapianto primario eseguito presso 26 Centri negli Stati Uniti nel Transplant Skin Cancer Network durante 1 su 2 anni solari ( 2003 o 2008 ) identificati attraverso l'Organ Procurement and Transplantation Network ( OPTN ). 
Sono stati inclusi i destinatari di tutti gli organi tranne l’intestino, e i periodi di follow-up sono stati di 5 e 10 anni.

Il carcinoma cutaneo incidente è stato determinato attraverso dettagliate revisioni delle cartelle cliniche. 
I dati sui fattori predittivi sono stati ottenuti dal database OPTN. 
I tassi di incidenza per il tumore cutaneo post-trapianto in generale e per carcinoma a cellule squamose, melanoma, e carcinoma a celluel di Merkel sono stati calcolati per 100.000 anni-persona.

Nel complesso, 10.649 pazienti sottoposti a trapianto d'organo ( età media, 51 anni; 3.873 donne, 36%, e 6776 uomini, 64% ) hanno contribuito a 59.923 anni di follow-up. 

I tassi di incidenza per il cancro della pelle dopo il trapianto sono stati di 1.437 per 100.000 anni-persona.
I tassi di sottotipi specifici per carcinoma a cellule squamose, melanoma, e carcinoma a cellule di Merkel sono stati, rispettivamente, 812, 75 e 2 per 100.000 anni-persona.

I fattori di rischio statisticamente significativi per il cancro della pelle dopo il trapianto hanno incluso cancro della pelle prima del trapianto ( hazard ratio, HR=4.69 ), sesso maschile ( HR=1.56 ), pelle bianca ( HR=9.04 ), età al trapianto di 50 anni o superiore ( HR=2.77 ) e trapianto avvenuto nel 2008 rispetto al 2003 ( HR=1.53 ).

In conclusione, il cancro della pelle post-trapianto è comune, con elevato rischio associato a età superiore, pelle bianca, sesso maschile e trapianto di organi toracici. 
E' emerso uUn effetto di coorte temporale. 
La comprensione dei fattori di rischio e delle tendenze nel cancro della pelle post-trapianto è fondamentale per lo screening mirato e la prevenzione in questa popolazione. ( Xagena2017 )

Garrett GL et al, JAMA Dermatol 2017; 153: 296-303

Dermo2017 Onco2017 Chiru2017



Indietro